Com'è fatta una porta?

Elementi di una porta

Anta

Nel gergo comune viene denominata “porta” e può essere prodotta in legno, con soluzioni diverse

Coprifili

Elementi longitudinali che creano una cornice all’anta; nascondendone le interruzioni tra il telaio fisso, il falso telaio e il muro.

Falso telaio o controtelaio

Struttura in legno di abete che viene montata nello spessore del muro lungo tutto il vano predisposto per accogliere la porta.

Telaio fisso

E' l’elemento portante della porta moderna; è composta da montanti (profili verticali) e traverso (elemento orizzontale posto alla sommità del telaio).

Cerniere

Collegano l’anta al telaio e ne stabiliscono il senso di apertura. Possono essere visibili o a scomparsa. Alcuni modelli sono reversibili, ossia consentono di stabilire il senso di apertura al momento della posa in opera. Le cerniere più moderne sono registrabili, quindi agevolano la regolazione dell’anta sia in altezza che in profondità e in larghezza.

Guarnizioni

Sono elementi elastici, in gomma o PVC, che vengono inseriti a pressione senza collanti nelle apposite fresate, in genere sulla battuta interna del telaio fisso. Viene quasi sempre proposto un sistema che permette di ammortizzare gli urti provocati dall’ impatto del battente sul telaio, contribuire a una buona insonorizzazione e al mantenimento della temperatura negli ambianti, impedendo inoltre il passaggio delle polveri.

Viti

Anche i più piccoli dettagli sono fondamentali. Le viti devono essere di buona qualità per garantire la resistenza all’allentamento dovuto all’uso, all’ossidazione e alla ruggine.

Porta a battente

E' la porta tradizionale, può essere ad una o due ante, lisce o con palletti, cieche o con vetro. Il senso di apertura può essere a sinistra o destra. Le porte reversibili permettono di scegliere il senso di apertura al momento della posa in opera.

Porta a libro

Si utilizza questo tipo di porta quando non c’è spazio sufficiente per l’apertura della porta. I pannelli, al momento dell’apertura, si sovrappongono, dimezzando l’ingombro. Il senso di apertura può essere a destra o sinistra.

Porta scorrevole

Lo scorrimento può essere interno o esterno al muro o invisibile. Nelle porte scorrevoli a scomparsa, l’anta scorre all’interno di un controtelaio incassato nel muro. Tutti i modelli FerreroLegno possono essere scorrevoli interno muro, esterno muro, invisibile.

Dimensioni

Le dimensioni standard sono 80 cm per la maggior parte degli ambienti e 70 cm per le porte che danno accesso a vani chiusi. L’altezza standard è di 210cm e lo spessore muro è in media di 10 cm. Le misure che devono essere indicate per acquistare una porta sono altezza, larghezza e profondità (spessore del muro). Gli spazi devono essere misurati dopo aver murato il falso telaio, aver posato il pavimento e aver terminato le finiture delle pareti (devono essere già posate anche le piastrelle di bagno e cucina). Inoltre è necessario indicare il senso di apertura (il verso da definire, nel caso di una porta a battente con anta, è quello che avvicina l’anta alla parete perpendicolare più vicina all’entrata; in questo caso lo spazio tra l’anta e la parete può variare tra gli 8/10 cm e i 70 cm, che consentono il posizionamento di un armadio dietro la porta).